Extender wifi – invia il segnale wifi in tutta la casa

È un problema comune che il segnale del proprio modem Wifi non riesca a raggiungere tutte le stanze della propria casa con una potenza che permetta di navigare senza problemi, in particolare se l’abitazione in questione è molto grande o disposta su più piani. In questi casi e possibile amplificare la portata del segnale della propria rete wireless con un prodotto specifico: il range extender o extender repeater, conosciuto in italiano anche come ripetitore Wifi.
Che cosa è?
Si tratta di un apparecchio elettronico dalle dimensioni molto contenute da collegare direttamente alla presa elettrica (ricorda quasi i fornelletti antizanzare), capace di far arrivare il segnale Wifi nelle zone d’ombra dove risulta assente o troppo debole.
Diventa così possibile tramite esso amplificare la portata e la distanza che la propria rete riesce a raggiungere, dando la possibilità di connettersi ad internet con un buon segnale in tutte le stanze della casa.
Come funziona?
Il concetto base del funzionamento di un range extender wifi è la sua capacità di collegarsi con tecnologia wireless al modem principale e ripetere lo stesso segnale Wifi. Il suo funzionamento quindi può essere paragonato ad un ponte, un collegamento.
Per permettere un giusto funzionamento del range repeater è importante seguire una norma base nella sistemazione dell’apparecchio: va posizionato in una zona di segnale Wifi medio o al massimo medio/basso, così che il ripetitore possa ricevere dal modem di casa un segnale abbastanza potente e stabile. In questo modo riuscirà a copiarlo e ripeterlo, costruendo un ponte Wifi che amplificherà la portata della rete, senza abbassarne la qualità. Con la rete wireless disponibile in tutta la casa sarà possibile una navigazione veloce dove prima risultava lenta o perfino assente.
I range extender inoltre, creando un altro vero e proprio segnale Wifi personale, danno la possibilità di sdoppiare la propria rete principale, creando due linee separate, con nomi e password diverse; anche se ovviamente quella del ripetitore rimarrà dipendente da quella del modem principale che riceve la linea dal vostro fornitore (Tim, Fastweb, Vodafone ecc..)
Questa è una opzione che può essere utile, ma non necessaria, la scelta rimane a discrezione dell’utilizzatore.
Quale scegliere?
Esistono range extender di varie marche, tra le più conosciute e famose troviamo TP-Link, Netgear, Asus, ma ce ne sono molti altri di marche meno conosciute, ma comunque validi (per quanto mi riguarda la migliore per rapporto qualità prezzo rimane la TP-Link).
Allo stesso modo si differenziano per la potenza del segnale e la velocità di trasmissione dati, dai 300 mbps per i più economici, fino 1200 ed oltre per quelli di top gamma.
Troviamo sia ripetitori con la sola capacità 2.4 Ghz e quelli che possiedono anche la banda 5 Ghz. Ovviamente secondo questi fattori il prezzo risulta molto variabile: dai 15 euro per quelli con prestazioni base, fino a circa 100 euro per i ripetitori di più alta qualità (prezzi in riferimento al mercato online).
Per consigliarvi nella scelta del range extender migliore per le vostre esigenze, vale la regola di acquistarne uno che abbia le stesse caratteristiche del vostro modem o superiori, così da mantenere la stessa qualità della rete Wifi in tutta la casa.
Da ultimo voglio farvi notare l’esistenza dei range extender portatili. Questi sono del tutto simili come funzionamento a quelli normali, tranne per il fatto che sono alimentati da una batteria. Di conseguenza diventa possibile portarli e utilizzarli anche in spazi in cui non è presente la rete elettrica, o più semplicemente una presa a cui collegarsi .